Padrino Pelao

 Alcuni cenni di un brano del 30 cantato da Carlos Gardel E filmato Momentaneamente non ho trovato la pellicola per comunicarvi ulteriori informazioni I link contengono il brano di Gardel E di Sosa Cenni di storia del film tramite Wikipedia Grazie e buona lettura e no meno ascolto per noi ballerini utile Buon ritorno in milonga Dopo lunghe sofferte attese

https://es.m.wikipedia.org/wiki/Padrino_pelao_(pel%C3%ADcula)


Brano nella versione julio Sosa

https://youtu.be/BoTvvCxXhKI

Versione Carlos Gardel del 30 Abbiamo una 

Distanza nei tempi di almeno 20 anni due grandi cantor di tango Gardel acuto e Julio Sosa  

Testo del brano con traduzione

PanoramicaAscoltaTesto
Risultati principali
Saraca, ragazzi, lasciate un matrimonio!
Saraca, muchachos, dequera un casorio!

Oops Dio, come il mio, 'ta tutto
¡Uy Dio, qué de minas, 'ta todo

Tappeto!
Alfombrao!

E quei pipì, passeri di
Y aquellos pebetes, gorriones de

Quartiere, vengono gridando: Padrino pelao!
Barrio, acuden gritando: ¡Padrino pelao!
Il quartiere è in subbuglio con il loro baccano;
El barrio alborotan con su algarabía;

Lì, sul marciapiede, si vede tra i
Allí, en la vereda, se ve entre el

Mucchio, il volto avvizzito di qualche pebeta
Montón, el rostro marchito de alguna pebeta

Che ha perso per sempre il suo
Que ya para siempre perdió su

Delirio.
Ilusión.
E così, sotto, le vecchiette del quartiere
Y así, por lo bajo, las viejas del barrio

Commentano la cosa con ammirazione:
Comentan la cosa con admiración:
"Hai visto, signora, cosa?
"¿Ha visto, señora, qué

Senza vergogna?
Poca vergüenza?

Indossa il bianco
¡Vestirse de blanco

Dopo che ha peccato!"
Después que pecó!"
E un capraio tano grugnisce alla porta perché
Y un tano cabrero rezonga en la puerta porque a

A cajetiya manyó lo stufato:
Un cajetiya manyó el estofao:
"Qui, in questa casa, io no
"Aquí, en esta casa, osté no

Mi entra.
Me entra.

Mi viene dato il fatto che sei un
Me son dado coenta que osté es un

Colao."
Colao."
Saraca, ragazzi, gridiamo di più
¡Saraca, muchachos, gritemos más

Forte!
Fuerte!

Ops Dio, che cravatta!
¡Uy Dio, qué amarrete!

non un
Ni un

Il rame ha gettato ... che lotta,
Cobre ha tirao... ¡Qué bronca,

Ragazzi!
Muchachos!

L'otario è stato fatto.
Se hizo el otario.

gridiamo
¡Gritemos,

Piccola pulce!
Pulguita!

Padrino pelao!
¡Padrino pelao!
E quella pebeta che è sul marciapiede
Y aquella pebeta que está en la vereda

Guarda con pietà la sposa mentre passa.
Contempla con pena a la novia al pasar.

Si riempie
Se llena

Di angoscia la sua anima avvizzita pensando che mai
De angustia su alma marchita pensando que nunca

Avrà il corredo bianco.
Tendrá el blanco ajuar.
Fonte: Musixmatch
Compositori: E. Delfino / J.a. Cantuarias


Commenti

Post popolari in questo blog

Ardit in Troilo

Tango e. Afro origini