Tango origini

La parola tango ed origini da post rivelati Da storici ed esperi dell'università del tango di Buenosaires P Castelo

SULLA PAROLA TANGO E IL SUO RAPPORTO INGANNEVOLE CON L'AFRICANITÀ La parola Tango è stata usata per molti generi musicali e dancistici. C'erano il Tango Americano, il Tango Spagnolo, il Tango Herreño, il Tango Cileno, il Tango Brasiliano, Tango Criollo e, naturalmente, il Tango dei neri. Tutti questi generi, hanno Cronologie diverse, attori diversi e influenze diverse. La loro musica è diversa, così come la loro danza. Nelle partiture del XIX secolo, che sono state composte con la denominazione TANGO, esiste una grande diversità di generi musicali, anche se tutte condividono un nome comune. È un errore molto comune, leggere la parola TANGO e associare tutto con tutto. Bisogna essere molto cauti con queste associazioni, perché richiedono un'accurata analisi musicale, coreografica


A metà del XIX secolo comincia a prendere piede in Europa quello che ha dato in nome Tango Americano, anche se è stato anche chiamato Tango Habanera, Tango, Habanera con aria di Tango, ecc. Era comune illustrare gli spartiti con disegni di neri e affinare questa musica con "Las Américas" e dato lo sguardo primitivista ed esotico che gli Europei avevano di queste terre, era molto conveniente tingerle con grassetto, dando loro il condimento necessario. Così come il Tango fu venduto all'Europa come cosa di gauchos, così la habanera e il Tango americano furono venduti come cose di neri. Tuttavia, quando analizziamo questa musica e queste lettere, notiamo che sono tutte composizioni di musicisti europei formati nella cosiddetta "musica colta", e se analizziamo un po' di più, vediamo che alcune suonavano a polkas
altre a mazurkas, altre a Rondó o nel migliore dei casi, alla tipica habanera cubana con tutte le sue varianti, con ritmi di 2/4, 3/4 e 6/8. Tutto molto misto, tutto molto diverso, con un forte carattere europeo in buona parte delle stesse, anche se si diceva che fosse americano.

Per questo è molto difficile prendere una posizione certa, poiché la diversità musicale in esse è enorme ed è compito dei musicologi di liberarsene. Da parte mia, faccio solo un'analisi storica, senza entrare in questioni tecniche che non conosco. Un collage di spartiti e canzoni come esempio di quanto detto.

Commenti

Post popolari in questo blog

Padrino Pelao

Ardit in Troilo

Perche' "Tango"